Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Da “Poesie” [1689]
XVI
Orologio da sole.

   Con l’ombra sua del sole i giri immensi
misura un lieve stile al sole esposto;
e ben di questo dì, che muor sì tosto,
l’ore con l’ombra misurar conviensi.
   Di quell’ombra al girar forza è ch’io pensi
che co’ suoi passi al tumulo m’accosto;
nè m’è il tenor di quelle note ascosto:
parlano del mio morir con chiari sensi.
   Saette son, ch’avventa arco di Morte,
quelle linee ch’io miro; e ’n van riparo
di tempra oppongo adamantina e forte.
   A lo splendor del sol veggo pur chiaro
che del giorno vital l’ore son corte;
e ch’io son vanità da l’ombra imparo.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it