Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
153
All’altezza serenissima del signor principe Leopoldo di Toscana.

   Mentre le tosche piagge, aviti regni,
co’ dolci imperi suoi rende beate
Fernando, e per l’Egeo travi spalmate
lascian de l’ire sue fervidi segni,
   mentre, ministro di cesarii sdegni,
move contro Aquilon falangi armate
Mattia, perché a le pigre Orse gelate
l’ignoto Occaso a paventare insegni,
   mentre a terror del barbaro Ottomano
con cento vele il mar gran Carlo varca,
tridentato Nettun del Giove ispano,
   a te, signor, fortuna assai più parca
promettono i miei voti: in Vaticano
sarai nocchier di pescareccia barca.

13: Vatisano > Vaticano.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it