Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
151
Per la signora Maria N., amata e servita da un poeta.

   Maria, ben sei tu mare, e tutte ardenti
son l’onde tue, dove han naufragio i cori,
ove solcando van tenaci Amori,
a mille prede, a mille stragi intenti.
   Francesco, il dio de’ musici concenti,
poiché da l’acque tue trasse gli ardori,
ti tributa d’Aonia i sacri umori,
ti spira in seno armoniosi venti.
   Se ’l mar specchio è del ciel, tu nel sembiante
ne rappresenti un ciel chiaro e sereno;
mar ch’alghe d’oro e scogli ha di diamante.
   Ma s’emular tu brami il mare a pieno,
sii pur cortese al tuo canoro amante,
ch’accoglierai tu ancora un Febo in seno.

3: amori > Amori. 11: hai > ha.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it