Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
148
Per l’andata a Roma della regina di Svezia, fatta cattolica.

   La cuna ornâr sotto il parrasio segno
diademi e scettri a la regal Cristina,
che ’n fra i paterni allor non ebbe a sdegno
que’ di Febo intrecciar, dotta regina.
   Ma poiché tanto il sovr’umano ingegno
alzò, tracciando il ver, l’alma divina,
che non valse a capirla il suo gran regno,
venne l’alta a bear reggia latina.
   Mentre ne’ brevi giorni altri si duole,
che inaspri ’l verno aquilonar procella,
tempra il verno di Roma artico sole.
   Di saggio re la fama anch’oggi appella
da lontano le Sabe, anch’oggi suole
scorta di regio piè farsi una stella.

10: inasprì > inaspri, dal verbo ‘inasprare’.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it