Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
147
Al padre Zacchia domenicano, predicatore eloquentissimo.

   Dai labri tuoi religiosa Pito
versa a l’orecchie altrui manna gentile,
e fai, Zacchia, co ’l tuo nettareo stile
al pentimento amaro un dolce invito.
   Sfavilla entro a’ tuoi detti un erudito
splendor, cui presso ogn’altra luce è vile;
divien, mercé d’un eloquente aprile,
il sentiero del ciel tutto fiorito.
   Ad or ad or nel dir facondo e saggio
ad invaghir del bene eterno i cori
s’apre un fior, stilla un favo e splende un raggio.
   Scorgo ne’ lumi tuoi celesti ardori,
ne el dolcezze tue le glorie assaggio,
e promessa mi fan del frutto i fiori.

5: vetri > detti, si accoglie la lezione bolognese del 1667. 6: un’altra > ogn’altra, sempre seguendo la stessa lezione.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it