Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
142
In partenza.

   Del vorace Nettuno i campi ondosi
vado a solcar con veleggiante legno,
e men gli orgogli del ceruleo regno,
che i tuoi, cruda Nicea, mi fien noiosi.
   Soffrirò con più pace i venenosi
strali che avventerà barbaro sdegno,
che quelli ond’è ’l mio cor misero segno,
ch’escon dagli occhi tuoi strali amorosi.
   Men grave fia che irato Africo spiri
sfidando Borea, e ’l mar co ’l ciel confonda,
che continui dal sen trar i sospiri;
   men grave fia ch’al cavo pin la sponda
percuota il flutto, e a divorarlo aspiri,
che continua versar del pianto l’onda.

[Argomento]: il testo riporta ‘Ricamatrice’, palesemente inappropriato; pertanto lo si modifica secondo la lezione bolognese del 1667. 2: velleggiante > veleggiante. 6: aventerà > avventerà, unica oscillazione. 10: sudando > sfidando. 11: continua > continui.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it