Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
136
Bella penitente.

   Sotto il cener del manto il foco ascoso
porta costei, che in umiltà risplende;
con la pietà del cor fa ’l ciel pietoso,
e co ’l cielo del volto i cori accende.
   Per posar nel suo Dio non ha riposo,
e per difender l’alma il corpo offende;
e se del crin straccia il tesoro ondoso,
con le perle degli occhi adorno il rende.
   Quindi, mentr’ella piange il proprio errore,
adorar mi costringe il viso amato,
e mi fa reo di profanato amore.
   Deh, come potrà il ciel render placato,
se fra i cilici ancor m’infiammo il core,
e la sua penitenza è mio peccato?

1: fosco > foco. 3: dal > del.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it