Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
132
Per la signora Maria N.

   Costei, che la beltà dal cielo toglie,
toglie dal mar co ’l nome anco i costumi:
dàn liquido tributo al mare i fiumi,
questa il mio pianto tributario accoglie.
   Nocchier del mar fidato il legno scioglie,
poi con naufraghi voti assorda i numi;
io l’aspetto tranquillo e i chiari lumi
tra i flutti incolpo di ritrose voglie.
   Il mar gioco è de’ venti; a lei d’intorno
scherzano i miei sospiri. Il sole appare
nel mar, due soli ella ha nel volto adorno.
   Deh, per saper s’in tutto agguaglia il mare
la vezzosa Maria, potessi un giorno
provar s’ha l’onde in sé dolci od amare.

2: del > dal. 14: s’a > s’ha.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it