Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
102
Nuovo anno, nuova neve.

   Già rinovato è l’anno; ah come corte
l’ore son de la vita. Omai vicine
fansi le mète estreme, e solo al fine
fia che ’l nuovo anno un nuovo mal n’apporte.
   Ei, fanciul, fa noi vecchi, e ogn’or più forte
cresce a recar altrui danni e ruine;
sorge da’ suoi principii il nostro fine,
e dal rinascer suo la nostra morte.
   Pur ieri ei nacque, e con novel candore
le nevi oggi apparir canuto il fanno;
ma ’n vecchio aspetto ha giovenil vigore.
   Come rapido il tempo in nostro danno
fia che voli a portarne a l’ultim’ore,
se, nato appena, incanutisce l’anno.

2: si rimuove il punto interrogativo dopo ‘vita’. 5: piè > più.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it