Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
99
Prega Dio che lo sollevi dagli amori terreni ai celesti.

   Ben con favor che di tua grazia ottenne,
l’alma, vaga di lume, alzossi a volo,
ma de la scala onde si poggia la polo
in su ’l grado primier stancò le penne.
   De l’umana beltà, che pria le venne
incontro, sì le piacque un raggio solo,
ch’errò sospesa, qui radendo il suolo,
e d’un picciol splendor paga si tenne.
   Tu la disvia da così bassa cura,
sommo Signor, e in fra l’eterne menti
insegnale a cercar luce più pura.
   Ma né pur là si fermi, o ’l volo allenti,
anzi ogn’altra beltà le sembri oscura,
fuor che l’abisso de’ tuoi rai lucenti.

8: ed un > e d’un.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it