Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
84
Per i «Salmi di David» tradotti in ottava rima dal signor Giulio Liliani.

   Del buon figlio d’Isai la nobil cetra,
ch’al soave toccar di regia mano
ordia musici freni al bel Giordano,
col suon conforme a l’armonia de l’etra,
   or che da te novelli accenti impetra,
non men dolce mi par cigno sovrano,
ch’adattandole tu plettro toscano,
con meglio intese note al cor penètra.
   Nobil cantor, mentre l’empireo coro
de’ tuoi sacri concenti oggi risuona,
troppo è vile al tuo crin serto d’alloro.
   Sol il cielo ha per te degna corona.
Tu per girla a rapir, Tifeo canoro,
ti fai scala di Pindo e di Elicona.

7: ch’addatandole > adattandole.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it