Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
54
Ad un amico, la cui donna giocava alle piastrelle.

   Quelle ninfe colà scherzo gentile
fanno, Iola, e fra l’altre è la tua cara;
ecco, ella ha un sasso e con leggiadro stile
da questo segno a quel lo spinge a gara.
   Gemma diventa preziosa e rara
tocca da quella man la pietra vile;
ah, che ’l rigido cor forse anco impara
da’ duri sassi qualità simìle.
   Godi in mirando pur, ma tu nel core
senti che ben m’aveggio a poco a poco
il caro incendio tuo farsi maggiore.
   Maraviglia non è se da quel gioco
nova fiamma s’aggiunge al primo ardore,
ché pur si trae da dura pietra il foco.

4: quello > quel lo. 10: avveggio > aveggio; in oscillazione col sonetto 23. 13: ‘nova’: le forme oscillanti nuovo/novo, nuova/nova etc. compaiono frequentemente.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it