Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
43
Alla signora Maria, detta Celia in comedia.

   Maria, mar di beltà, dal vostro seno,
non dal turbato Egeo, Venere nacque;
voi siete il mar cui dan tributo l’acque
che bagnan d’Elicona il poggio ameno.
   Celia, ciel d’armonia, musico freno
del ciel, ch’al vostro suon fermossi e tacque;
sceglier voi per suo ciel ad Amor piacque,
ond’ei fulmina ancor quando è sereno.
   Quei cori il san, che n’han provato il telo,
e con caldi sospir, lagrime amare,
soffron tra ’l cielo e ’l mare ardore e gielo.
   Ma beati sospir, lagrime care,
onde volano in foco a sì bel cielo,
onde corrono in acqua a sì bel mare.

11: e mare > e ’l mare.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it