Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
30
Segue.

   Gli audaci miei pensier spiegando l’ale
trattan l’aeree strade, ond’al ciel vassi,
per giunger là dove beata stassi
Nicea, ch’è nel morir fatta immortale.
   Ma non han forza a l’ardimento uguale,
onde cadendo affaticati e lassi
vanno pur a posarsi entro a quei sassi,
che rinchiudon di lei la spoglia frale.
   Ma de le belle membra il tempio casto,
ove adorar solean forme divine,
trovan da Morte profanato e guasto.
   Riedon a me tutti dolenti al fine
a rapportar che l’amoroso fasto
un oscuro sepolcro ha per confine.

9: delle > de le. 10: dorar > adorar. 11: morte > Morte.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it