Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
18
Al signor Alessandro Berardelli pittore, perché facesse il ritratto della sua donna.

   Per temprare, Alessandro, i miei dolori,
fa’ che l’arte mendace al guardo mio
spieghi le sue mute menzogne, ond’io
miri l’ombra del sol ne’ tuoi colori.
   La mia donna dipingi, e veri ardori
trarrà da finto foco il mio desio;
prendi uno stral de l’acidalio dio,
e disegna con esso i bei lavori.
   Per colorir poscia il disegno avrai
de l’Iri il velo e de l’Aurora il manto,
e, per farne il pennel, del sole i rai.
   Ma per formare a sì bei lumi a canto
l’ombre di crudeltà, stemprando andrai
il nero fumo de’ sospir co ’l pianto.

5: adori > ardori. 10: Aurore > Aurora.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it