Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Ciro di Pers [1599 - 1663]

Poesie [1677]
3
Ad un usignuolo.

   Vago usignuol, che i queruletti accenti
accordi al mesto suon de’ miei sospiri,
e vai rotando in flessuosi giri
i tuoi musici fiati or presti or lenti,
   se importuno Aquilon co’ soffi algenti
il tuo albergo oltraggiando unqua non spiri,
se il vicin fonte i garruli zaffiri
fermi al tremulo suon de’ tuoi lamenti,
   vanne a Nicea, racconta il duolo, ond’io
muovo a pietà le più selvaggie piante,
i duri sassi e ’l fuggitivo rio;
   vanne a volubil donna, augel volante,
ministro alato d’un alato dio,
messo doglioso di doglioso amante.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it