Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Antonio Basso [1605ca - 1648]

Da “Poesie” [1645]
VI
[A Gherardo Gambacorta, generale della cavalleria di Napoli a Milano.]

   Questa è l’urna, o guerrier, ch’entro il suo seno
ceneri illustri accoglie, ossa onorate
di chi con mille al crin palme innestate
scudo a le Spagne fu, gloria al Tirreno.
   Cadde fra l’armi, e del cader non meno
fia glorioso a la futura etate,
di quando ei fe’ cader le schiere armate,
reso di tuon ostil fulmin terreno.
   In lui pianse i suoi vanti estinti in terra
natura afflitta, e lagrimar si vide
orbato il campo e vedova la guerra.
   Sol di tal pianto il ciel gioisce e ride,
ch’ebbe, mentre in sue stelle eroe tal serra,
Palla un novo Perseo, Marte un Alcide.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it