Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Da “Nove cieli” [1640]
XXII
[Alla Vergine.]

   Penso, misero me, dubbio in aspetto,
del mio corso mortal l’ultimo passo,
e come avrò sotto un marmoreo sasso
con immondi animai commune il letto.
   Io già l’ora fatal sicura aspetto;
ma quando ha da venir m’è ignoto, ahi lasso!
Così pensoso e mesto i giorni passo,
ed a la morte a più poter m’affretto.
   Ah, che sarà di me quando sia giunto
il termine prescritto e l’ultim’ora?
Ahi duro passo, ahi formidabil punto!
   Ognun mi fuggirà; ma tu, signora,
madre del redentor, discendi a punto,
e non lasciarmi in abbandono allora.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it