Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Da “Nove cieli” [1640]
XXX
Alla Maddalena.

   Cangia in ruvida spoglia, in corda irsuta,
questa bella pentita il manto adorno,
pompa di vanità, fregio di scorno,
di caduca ricchezza ombra caduta.
   Prima, tra lussi in maestà seduta,
mille ricche vedea cortine intorno;
or mira, entro selvaggio ermo soggiorno,
con frondosi ricami edra intessuta.
   Trionfa ella del mondo, illustre ed alma,
non più con armi di beltà profana,
ed ha sotto una palma oggi la palma.
   Così, presso una limpida fontana,
de le lagrime sue purgando l’alma,
ov’era Citerea, sembra Diana.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it