Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Da “Nove cieli” [1640]
IX
Al corallo.

   Collinette fiorite, ombrelle amene
sola al mondo non ha Pomona e Flora,
ché Teti e Citerea là giù pur tiene,
dentro l’onde del mar, giardini ancora.
   Sono l’alghe l’erbette e i fior l’arene,
ove ai pascoli suoi Proteo dimora;
frutti son quelle in mar conche serene,
che la luna inargenta e ’l sole indora.
   Purpurino virgulto, ivi natura
il ramoso corallo aver si vanta,
ch’è di magico sangue alma fattura.
   Dal tronco il nuotator destro la schianta;
la prende molle e la ritrova dura,
e dubbioso non sa s’è pietra o pianta!




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it