Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Marte
40
All’eccellentissimo signor Marchese di Laghenes*.

   Qual torrente maggior, rapido scende
da’ gioghi pirenei turba di Galli,
che mille a’ danni altrui fólgori accende,
carri e machine guida, armi e cavalli.
   Il rimbombar de’ concavi metalli,
che di qua, che di là rauco s’intende,
fa muggir di terror l’alpine valli,
e con nubi di polve il cielo offende.
   Tu che per mantener l’Insubria in pace
fai spesso al Franco impallidir la guancia,
frena di tanto ardir l’impeto audace.
   Farai più tu (s’impugni oggi la lancia),
che non mostrò pugnando eroe sagace
Cesare, domator nove anni in Francia.

*[Argomento]: marchese di Leganés.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it