Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Marte
26
Al signor don Mario Carafa.

   Mario, a che tardi? il tuo gran cor guerriero
marcir non deve in oziosa pace!
L’idra germana e ’l temerario Trace
debella omai da l’alamanno impero.
   Feroce in su ’l magnanimo corsiero
su combatti, et abbatti il campo audace;
fa’ sotto giogo rigido e tenace
steso innanzi ai tuoi piè cader Lutero.
   Vanne fra morti a procacciarti vita
di perpetuo splendor; genti rubelle
a la CARA TUA FÉ togli a la vita;
   ch’emola poi de le più chiare stelle,
col sangue tolto d’ogni lor ferita
avrà l’insegna tua righe più belle.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it