Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Marte
15
Contro il re di Svezia.

   Che pensi machinar, barbaro insano,
che tanto di superbia ergi le piume,
e, sprezzator del gran pastor romano,
nulla serbi di fé legge e costume?
   L’Erinni ti bagnâr su ’l negro fiume,
conturbator d’ogni riposo umano,
Cerbero ti lattò d’amare spume,
che d’aspro avanzi ogni gran mostro ircano.
   Quei pareggi ben sì d’orgoglio in terra
ch’in Aquilone sollevando il trono
farsi osò contro Dio fabbro di guerra.
   Cadrai pur tu senza ottener perdono,
ch’a punirti, a domarti, a porti a terra
porta Cesare il brando e Giove il tuono.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it