Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Marte
13
All’istesso.

   Ergea torri d’abeti a laure erranti
su ’l ligustico mar stuolo malnato,
che predator d’Olanda uscendo armato
mille avampar facea bronzi tonanti.
   Gemea con onde torbide e spumanti
sotto il peso de’ legni il mar gravato;
e Nettuno parea, torvo et irato,
contro Giove innalzar moli giganti;
   quando dal tuo valor, Giove secondo,
chi dentro l’onde fulminato giacque,
chi prigioniero e chi sommerso a fondo.
   Tal vittoria la Fama allor non tacque;
et or t’è Campidoglio il salso mondo,
e de le glorie tue parlano l’acque.

7: Nettunno > Nettuno.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it