Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Marte
11
All’eccellentissimo signor Principe d’Ascoli.

   Con quella spada onde tant’osi e puoi,
fulmine di valor, campione ibero,
così largo d’onor t’apri sentiero,
che non è chi t’agguagli oggi fra noi.
   Ben merti aver fra bellicosi eroi
tu d’ispanico Marte il nome altiero,
e che risorto a celebrarti Omero
alzi sovra la penna i gesti tuoi.
   Da l’elisie campagne or venga intanto
chi d’Achille e d’Enea con aurea lira
celebrò, commendò la gloria e ’l vanto.
   Ché quel valor che tanto il mondo ammira,
e per favola al fin si stima in canto,
in te, signor, per verità si mira.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it