Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Marte
4
All’eccellentissimo signor duca di Nocera.

   Non sì fiera tempesta altrui minaccia
d’Orione la spada in campo uscita,
qualor di nembi in ciel tinta e vestita
turba Giuno là su l’orrida faccia,
   come la tua, signor, mentre discaccia
da le nostre contrade il crudo Scita;
ch’innanzi a’ piedi tuoi, chiedendo vita,
umìl s’inchina e prigionier s’allaccia.
   Tant’agile in pugnar destrezza et arte
mostra tua man, ch’ove i nemici sono,
più che colpi non fa, piaghe comparte.
   E se Marte là su tonasse in trono,
io per fermo direi che di Marte
altro in guerra non sei che lampo e tuono.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it