Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Marte
2
All’illustrissimo signor Carlo de la Gatta.

   Mille in campo intonâr trombe e metalli,
mille in aria ondeggiâr piume e bandiere,
guerra, guerra, gridâr l’armate schiere,
strepitâr, corseggiâr carri e cavalli;
   ai tumulti ululâr l’alpine valli,
nubi di polve andâr fin su le sfere,
allor ch’incontro a le falangi ibere
precipitâr, come torrenti, i Galli.
   Contro il nemico stuol, di prede avaro,
che ver’ l’Insubria orrbile si spinse,
fu, Carlo, il tuo valor scudo e riparo.
   Indietro il Franco oppugnator respinse,
e fe’ veder ch’al gran Latino a paro,
s’un Cesare domollo, un Carlo il vinse.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it