Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Sonetti di diversi all'autore
48
Del signor Onofrio Turbolo.

   Spirti del ciel, che negli empirei chiostri
per eternarvi in più famosi marmi
de l’armoniche sfere i dolci carmi
stillate al mondo in gloriosi inchiostri,
   splendan, qual chiaro sol tra gli ori e gli ostri,
di sì dotto guerrier muiche l’armi,
che ’l suo nome là su ben degno parmi
d’essere ascritto infra gli annali vostri.
   Ceda Parnaso con l’altiera fronte,
tacciano omai de le Pierie i cori,
né più risuoni d’Elicona il monte,
   mentre sgorgando tra più degni allori
di Girolamo s’ode il ricco fonte,
nobil cetra cantar d’armi e d’amori.

3: dell’armoniche >de l’armoniche.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it