Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Sonetti di diversi all'autore
47
Del signor Onofrio Riccio.

   Di sì bel fonte agli orli chiari e cheti
chi di sudore è molle il piede arresti.
Qui l’onda ammorzarà gli ardori infesti,
qui l’ombra goderà de’ bei laureti.
   E s’egli udì come l’ondosa Teti
anco bagna là su gli orbi celesti,
con miracol maggior sorger da questi
placidi umor vedrà cieli e pianeti.
   Quindi, vago d’onor, non più sormonte
scoscese vie, se per camin più corto
può sommerger la sete in questa fonte.
   E se pur fia che di vaghezza scorto
più d’un mare egli varchi, o più d’un monte,
al suo stanco desir questi sia porto.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it