Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Sonetti di diversi all'autore
31
Del signor cavalier Giovan Battista Basile.

   S’armi Fortuna pur cruda e rubella,
opri a’ miei danni il Tempo avido il dente,
tenda l’Invidia il fero arco possente,
e vibri in contro a me l’aspre quadrella.
   Nulla di lor l’acerba guerra e fella,
signor (la tua mercé), fia ch’io pavente,
s’a farmi chiaro a la futura gente
movi il legiadro stil, l’alta favella.
   Lunge dal fosco Oblio dolce tesoro
per te di gloria acquisto, e ’l crin mi fregio
del non giamai per me sperato alloro.
   E quanto giŕ sin qui m’ebbi in dispregio,
mentre m’onori tu, ch’io solo onoro,
per tuo senno seguir mi stimo e pregio.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it