Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Sonetti di diversi all'autore
25
Del signor Francesco de Carolis.

   Di quello onde t’ammira, onde t’onora
la nostra etade armonico strumento
sentito ho ’l suon, che per l’orecchio intento
l’alma m’ha tolto dolcemente fuora.
   Non così dolce mormorar mai l’ôra
o zefiro spirar tra l’onde io sento;
arresta il corso al fiume, il volo al vento,
e tragge, emolo al trace, i sassi ancora.
   Anch’io plettro toccai, lasso, e s’udio
il suon stridulo e roco, e fu discorde
(onde più non ardisco) il canto mio.
   E s’avvien che la cetra al suono accorde,
tal suono ha da la tua: sonar vid’io
cetra a suon d’altra, in armonia concorde.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it