Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Sonetti di diversi all'autore
24
Del signor don Francesco de Bernaudo.

   Questi d’alta armonia cieli canori
ch’hai tessuti qua giù, Giove secondo,
son opre sopra uman, son stupori,
son l’ottavo miracolo del mondo.
   Han ben di più d’un sol raggi e fulgori,
han di più d’un pianeta il crine biondo,
han de le sfere i musici sonori,
e del loro influir germe fecondo.
   Non già turbini infausti, aspre procelle
turban di sì grand’orbi il bel sereno.
Quant’han note nel sen, tant’hanno stelle.
   La Fama poi, quasi in teatro ameno,
quivi suona le trombe, e ’l Tempo imbelle
stassi di scorno e di vergogna pieno.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it