Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Sonetti di diversi all'autore
22
Del signor don Francesco Antonio Capone.

   Forse virtù per influir più belle,
o del canto a goder dolci respiri,
o stanche al corso, da’ soperni giri
a ber ne l’onde tue scendon le stelle;
   o vuol Cinzia vie più luci e fiammelle
trar da te, novo dipintor de l’Iri,
trasformate in que’ musici zaffiri
de l’anfrisio cantor l’aonie ancelle.
   Or se schernendo de la Morte il telo,
mirabil fabro di stellante mole
sei, Fontanella, e novo dio di Delo,
   ai lumi, a l’armonia chi dir non vuole
che s’aggiri qua giù più nobil cielo,
e che splenda in tal cielo un più bel sole?




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it