Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Sonetti di diversi all'autore
7
Del signor Andrea Vittorelli.

   Colà dove per fregi e pompe ogni ora
serve schiera idolatra ai regii chiostri,
fassi in tuo Pindo ambiziosa ancora
Clio, ma mendica fra le gemme e gli ostri.
   Fato dei sacri ingegni, il mondo onora
altro sudor, che quei di sparti inchiostri,
e tal, ch’inferior virtù già fôra
s’avvien mai che col lusso o pugni o giostri.
   Girolamo, per oro a noi sol basti
quel d’aurea cetra, e, scorno al puro elettro,
augusti campi a noi siano ampi e vasti.
   E re crediamoci di corona e scettro,
se talor, lunge da ricchezze e fasti,
orniam de’ fiori il crin, curviamo il plettro.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it