Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Sonetti di diversi all'autore
1
Del signor Antonio Basso.

   Voi ch’angusti al pensier gli ampi elementi
stimando, al ciel l’ingegno audaci alzate,
e mentre ivi spiar Natura osate,
dite finte ei vantar sfere e concenti,
   volgete, saggi, or qui l’ali a le menti,
in cui ristretto in carte il ciel mirate,
e ben fia ch’in tai metri indi affermiate
veri sua mole usar globi et accenti.
   Altri fu ch’in Sebeto alma racchiuse
canora sì, ch’a noi fuor dei lor veli
le nove ornato espresse eteree Muse.
   Or di lui taccia i lauri, e sol riveli
Fama spirto maggior, ch’al suol diffuse
con l’armonia, non che lor Muse, i cieli.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it