Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo del Sole
93
Al signor Giulio Cesare Sorrentino.

   Già non ti diede il ciel sì nobil volto,
sì altero ingegno e sì purgato stile
perché avessi in amor profano e vile,
tra delizie e tra lussi, il cor sepolto.
   Su, da vana beltà libero e sciolto,
lèvati sopra il ciel, spirto gentile,
e de’ begli anni tuoi su ’l verde aprile
lungi ti vegga andar dal vulgo stolto.
   Sdegna ingegno febeo beltà venale,
che lusinghe dimostra e asconde frodi,
et al saggio intelletto invesca l’ale.
   Se vuoi tua Fama incoronar di lodi,
se bellezza desii non falsa o frale,
fra l’Idee di là su mirala e godi.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it