Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo del Sole
56
Al signor Giovan Battista Theodoro.

   Curvo l’arco febeo, musico arciero,
per saettar chi mi ferì d’amore,
e contro un petto adamantino e altero
vibro de’ versi miei l’armi canore.
   Ma far prova non può d’alto valore
contro forte beltà debil guerriero,
né l’armonia può mitigar quel core
ch’ha di libica tigre odio più fiero.
   Tu che col canto ancor l’odio disarmi,
e d’Amor ne lo stile opri lo strale,
contro il cor di costei lancia i tuoi carmi,
   così dove il mio dir per sé non vale,
tu sol riporterai con sì bell’armi
de la nemica mia vanto immortale.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it