Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo del Sole
33
Alla signora Lucrezia Marinelli.

   Sin qui, dove tra’ fior bagnando il suolo
lagrimoso il Sebeto ode il mio pianto,
su le penne d’onor levato a volo,
donna illustre e famosa, odo il tuo vanto.
   Or se sparso da lungi un grido solo
invaghirmi per Fama oggi può tanto,
che saria poi se, mitigando il duolo,
più vicin di tua lira udissi il canto?
   Tratto da l’armonia che fai d’Amore
sotto il veneto ciel, dove hai tu sede,
io ne l’Adria verrei per farti onore.
   Ma tiranna beltà, cui serbo fede,
con la catena, onde mi lega il core,
mi toglie ancor la libertà del piede.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it