Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo del Sole
30
Al signor Giovan Camillo Zaccagni.

   Diede senso a la rupe, alma a la pietra,
onde ne’ moti suoi stupio Natura,
per famosa città cerchiar di mura,
con sonora magia tebana cetra;
   e la sposa perduta a l’ombra tetra
de la magione orribile et oscura,
di tracia lira armonica testura
da le tenèbre eterne addusse a l’etra.
   Questa musica forza in te s’ammira,
questo valor ne la tua penna eterno,
questa bella virtù da te già spira.
   Or placa del mio sol l’orgoglio interno;
che mitigato poi ch’avrai tant’ira,
puoi dir che più d’Orfeo vinto hai l’inferno.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it