Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo del Sole
19
Al signor cavalier Marino.

   Tu da quel Mar che di cristallo ha l’onde
e l’arene di stelle, il nome avesti;
et in quel Mare il canto anco apprendesti,
ch’angeliche sirene in grembo asconde.
   Quel Mar cui sono i poli argini e sponde,
con l’ingegno varcar saggio volesti,
e, da la Fama avendo aure seconde,
le mčte de la gloria oltre corresti.
   E s’un Colombo in mar, volante augello,
(solcando l’oceŕn vasto e profondo)
d’un mondo fu ritrovator novello,
   potrŕ di te ben dir Marino il mondo:
Un cigno fu, ch’emulator di quello,
un’altro ritrovň musico mondo.

5: spondi > sponde.





5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it