Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo del Sole
14
Prega l’autorità del suo padre a non impedirgli lo studio poetico.

   Vorrei d’eterna fronda ornarmi anch’io,
lontano omai da’ popolari onori,
ove i pallidi olivi e i verdi allori
fanno specchio e corona al sacro rio.
   Deh, tu che reggi in man l’arbitrio mio,
che procacci al mio stato argenti et ori,
favorisci i poetici furori,
e seconda il magnanimo desio.
   Non ti curar s’a trarmi oro et argento
il mio canto non val; ricchezza immonda
sprezza un cor generoso a glorie intento.
   Saprò ben io con armonia gioconda,
ne la mia povertà pago e contento,
darti dopo il morir vita seconda.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it