Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo del Sole
11
Che le ricchezze del mondo e i fastidii del foro causidico servano spesse volte d’impedimento a’ poeti.

   Torca da le ricchezze i lumi intenti
chi trovar di virtù brama il tesoro,
e chi vuol d’Ippocrene i molli argenti,
sete ingorda non abbia in mezo a l’oro.
   Fugga i tumulti del rabbioso foro
chi fra cigni intonar brama concenti,
che nemico si rende al sacro coro
chi prende ad ascoltar discorde genti.
   Tesser rime non può chi lieto brama,
tra le perfidie altrui, ch’empio difende,
in carte ordir maliziosa trama.
   Febo a chi narra il ver lieto discende;
e non si compra eternità di Fama
chi parole e menzogne al vulgo vende.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it