Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo del Sole
4
Persuade i giovani allo studio delle Muse.

   Va’ su per l’erta accelerando i passi
con franca lena, o pellegrino ingegno,
su quella balza, che tra’ rupi stassi,
ha l’immortalità riposto il regno.
   Movi sicuro il piè tra spine e sassi,
ch’un magnanimo cor di lauro è degno;
e se l’alloro è di trionfo il segno,
solo il trionfo a la fatica dassi.
   Prova sonno d’oblio, né giunge al monte
di Febo, quei ch’in oziose piume
va neghittoso a riposar la fronte.
   È ver ch’è largo a tutti il biondo nume,
ma chi non piove di sudori un fonte
non può gustar d’eternitate il fiume.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it