Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo del Sole
1
Invocazione.

   Tu, ch’in trono di luce hai d’oro il manto,
signor di Cinto e regnator di Delo,
canoro in Pindo e luminoso in cielo,
reggendo il tempo e misurando il canto;
   tu ch’hai d’arciero e di poeta il vanto,
et accordi la lira e vibri il telo,
al colle, ove m’invio stanco et anelo,
con tua nobil virtù reggimi intanto.
   Ma per salir tant’alto, or che sper’io,
s’a le fatiche mie scarso ristoro
m’è cibo un lauro e m’è bevanda un rio?
   Non curo aver ne l’arche ampio tesoro.
Se grato esser mi vuoi, castalio dio,
porgi a le carte mie facondia d’oro.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it