Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
139
Tamburrino in mano di bella ninfa.

   Questa in cerchio distesa arida pelle,
che mille piogge ha di minute squille,
e rigata è di porpora, fra mille
cadenti fiocchi e tremolanti stelle,
   l’estinta spoglia fu di Tirsi; e quelle
linee fûr del suo sangue accese stille,
che fra mille d’amor memorie belle
lasciò morendo a la sua cruda Fille.
   Già spento fu, ma per magia canora
di quella man ch’a sospirar l’invita,
pur de le pene sue ragiona ancora.
   Sentio de’ due begli occhi i colpi in vita;
or gode in morte avventuroso ogn’ora
i colpi aver de le sue belle dita.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it