Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
130
Invita un pastore appresso un ruscello a ristorarsi sotto l’amenità delle selve.

   Qui vienne, o Tirsi, qui vicino al rivo,
che lieto fugge, e mormorar si sente;
ricovra omai se dal calore estivo
fuggir vuoi lunge e riposar la mente.
   Qui vienne, ove tra’ fior dolce e lascivo
vola spirto odorato, aura ridente,
e sotto l’ombra d’un fecondo olivo
fa dolce pianto il rosignuol dolente.
   Non creder tu che quel suo flebil canto,
che fa pianger le valli, a l’ombra assiso
doloroso ti renda, o mesto alquanto.
   Vedi tu come il cor lieto ho nel viso;
quel suo languir, quel suo canoro pianto
l’allegrezza ti sveglia, e desta il riso.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it