Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
122
Al Volturno.

   O tu che fuor da cavernoso monte
con rauco mormorio vai cupo e basso,
et inalzando la cerulea fronte
per tema arresti ai peregrini il passo;
   tu che scendendo da perpetua fonte
batti al corso, che fai sasso con sasso,
e sotto il giogo del tuo curvo ponte
superbo corri e rovinoso a basso;
   qualor tra belle ninfe altere e schive
Filli, sazia d’umor de’ pianti miei,
preme con bianco piè tue verdi rive,
   frena, frena il furor, chinati a lei,
e dille poi che fra tant’acque vive
con lagrime mie cresciuto sei.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it