Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
116
Al natale di sua ninfa.

   Vengan fauni e silvani in lunga schiera,
lunghe trecce di balli ordendo intorno,
e per l’erbosa e florida riviera
alzino aguzzo e pampinoso il corno.
   Rida l’aura soave e lusinghiera,
sia di gigli e di rose il colle adorno,
che mai sì bello da l’aurata spera
d’allegrezza vestito apparse il giorno.
   Non più mova a la gregge il lupo guerra,
sia pace il tutto, e da l’eterea mole
Giove le grazie tue fra noi disserra.
   Ogni campo germogli erbe e viole,
ch’in tal tempo, in tal giorno ebbe la terra
Amarilli nascendo un più bel sole.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it