Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
95
Ad un colombo che si lisciava al sole.

   Filli, non vedi tu vicino al fiume
quel dipinto colombo in torno al sole,
che baldanzoso e tremolante suole
miniate spiegar le molli piume?
   Spande di qua, di là nel biondo nume
de le sue penne la pomposa mole;
ma s’abbellirsi il semplicetto vuole,
perché di tua beltà non corre al lume?
   Deh, s’ha vago desio d’esser più bello,
Filli, a te s’avvicini; e verrà quale
è l’immortale e redivivo augello.
   Ei veneria, ma, timidetto e frale,
paventa poi ch’al tuo splendor novello
non abbagli le luci o perda l’ale.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it