Parnaso Italiano
Repertorio della poesia italiana tra Cinquecento e Seicento
Girolamo Fontanella [1612ca - 1643/4]

Nove Cieli [1640]
Cielo di Venere
92
Al rosignuolo.

   O rosignuol, perché sciogliendo vai
tra le fauci canore alti lamenti,
e le musiche pene in aria sai
fra sì belli intrecciar dolci concenti?
   Forse mosso a pietà, fermando i venti,
a la fredda stagion l’esequie fai?
O de l’antico oltraggio, in mesti accenti,
segni del tuo dolor piangendo dài?
   O, tra selve riposte ombrose e sole,
la notte e ’l giorno, in cavo faggio assiso,
ti lagni tu de la perduta prole?
   Ma più tosto mostrar vuoi tu nel canto
ch’al cominciar de la stagion del riso
ne lo stato d’amor comincia il pianto.




5




10




poesialirica.it - gennaio 2008 - Ideazione e realizzazione a cura di admin@poesialirica.it